Il modello antropogenetico e il bilancio della forza del lavoro


Sto leggendo un testo di Christian Marazzi, economista e professore della Scuola Universitaria professionale della Svizzera italiana, il testo si chiama Il comunismo del capitale, il testo analizza le trasformazioni economiche degli ultimi anni, ma ciò che ha attratto la mia attenzione e quindi la mia riflessione è la parte conclusiva di un capitolo denominato  L’ammortamento del corpo macchina, egli infatti scrive :

Nel modello antropogentico emergente, ” la produzione dell’uomo attraverso l’uomo” ripropone la questione dell’ammortamento nei temini della conservazione del valore della forza-lavoro come dote di natura in sè e per sè. L’investimento nella formazione, nella salute, nella cultura, nell’ambiente, ossia nelle parti costitutive del capitale fisso umano, deve accompagnare la riproduzione della forza-lavoro lungo  tutto l’arco della vita. rispetto al bioreddito di tipo fordista-keynesiano, in cui l’investimento nel vivente ha svolto un ruolo determinante nella soluzione del problema dell’ammortamento nella autonomia del vivente dal mando di produzione storicamente determinato. 

Tutto ciò ancora una volta porta alla riflessione sull’utilità di un bilancio del capitale umano… e quindi all’utilità del bilancio della forza del lavoro che sicuramente aiuta a comprendere la conservazione del valore della forza-lavoro!

rif. :Il comunismo del capitale, C. Marazzi, 2010 , ombrecorte pp 219

One Comment Add yours

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...