Das Humankapital vuole solo promuovere la valorizzazione del capitale umano


Ho una cara amica che ogni volta che parliamo è sempre in viaggio… è solare, allegra e ama profondamente la vita e le persone che la circondano… non la sento spesso o forse non la sento come vorrei, però ogni volta ridiamo e scherziamo, parliamo delle cose che ci capitano e ci ridiamo su… e sempre mi torna alla memoria come l’uomo sia un movimento sociale… ed è anche per questo che in Das Humankapital si ritrovano e si confrontano varie aree che cercano di parlarsi e di ritrovarsi. Un grande filosofo ceco Robert Kalivoda tempo fa ebbe a scrivere che Se rivolgiamo la nostra attenzione a quell’oggetto della conoscenza che è l’uomo, è ovvio che l’antropologia “somatica”, la psicologia, la sociologia e la storiografia rappresentano le quattro branche scientifiche fondamentali in cui si svolge la ricerca sull’esistenza umana. Prescindiamo poi dal fatto che tali branche di volta in volta si articolano e si articoleranno sempre in altre discipline specializzate. La necessità dell’antropologia filosofica risiede poi nel fatto che il processo della conoscenza dell’esistenza umano in tutta la sua totalità – e soltanto in tal modo l’esistenza umana può essere conosciuta veramente – esige necessariamente l’esame della struttura complessiva dei rapporti e dei passaggi strutturali di quei momenti e di quelle sfere della vita umano che sono oggetto di ricerca nelle quattro branche fondamentali delle scienze umanistiche. Se l’attività cognitiva svolta dai relativi specialisti entrerà in questa visuale “totalizzante”, ciò sarà un fatto positivo. (76-77) e questo perché Se l’uomo nasce là dove ha inventato il lavoro, è ovvio che egli nasce contemporaneamente anche come essere sociale. Poiché il lavoro (l’economia) lo costringe immediatamente all’associazione sociale-umana. (…) Il lavoro (l’economia) e l’organizzazione sociale umana che da esso risulta introduce nell’esistenza umana, praticamente dal suo stesso inizio, un altro fattore: la necessità di regolare le proprie necessità istintive non soltanto nei confronti della natura, ma anche della propria forma sociale di esistenza della propria organizzazione, cioè di se stesso (98-99) perciò credo sia naturale che qui, si cerca, sia pur con le mie modeste qualità, di riflettere sull’uomo che lavora… narrandolo, descrivendolo attraverso diversi punti di riferimento… questo blog non può e non vuole professare teorie… vuole solo cercar di promuovere la valorizzazione dell’uomo nel mondo del lavoro… vuole promuovere il capitale umano, la ricchezza vera, che popola le imprese!

Rif. La realtà Spirituale moderna e il marxismo, Robert Kalivoda, Nuovo Politecnico, 1974

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...