Amore


C’è una frase che mi pare sia di de Maupassant che dice Quando si ama non vi è nulla di meglio che dare sempre, tutto, la propria vita, il proprio pensiero, il proprio corpo, tutto quel che si possiede; sentire quel che si dà; mettere tutto in gioco e poter dare sempre di più, a me piace molto questa idea d’amore, ho sempre cercato di esprimerlo in Das HumanKapital, perchè secondo me è l’amore che ci fa realizzare imprese grandiose, basti pensare a quando scrissi Abracadabra un parola semplicissima ma così meravigliosamente bella, mi parve giusto far notare che il mio interesse verso l’amore non è era singolare ed unico anche Primo Levi ne La chiave a stella volle scrivere per esempio che Se si escludono istanti prodigiosi e singoli che il destino ci può donare, l’amare il proprio lavoro (che purtroppo è privilegio di pochi) costituisce la migliore approssimazione concreta alla felicità sulla terra: ma questa è una verità che non molti conoscono. Amare… Amare… già so benissimo che è un sentimento complicatissimo, che è perfino difficile darne una definizione… C’ho provato con il post L’amore secondo me! eppure riuscii solo a trovare un modo per esprimere… ma l’amore si ritrova sempre quando se ne va… in quelle sere buie… dove alle volte la pioggia ne lascia il suo segno… e così avete mai provato a soffermarvi a quelle sere in cui il cuore piange… le lacrime scendono… sere in cui non si dorme… sere che si passano a pensare… sere che si ha un qualcosa nello stomaco… sere in cui la vita va più veloce del solito….già  perchè la vita va avanti… non si ferma quasi mai… anzi per la verità non si ferma mai… e poi in fin dei conti domani è l’alba di un nuovo giorno… e bisogna andare avanti… andare oltre… ciò che si vive… e così ci si abitua, al dolore, alla solitudine… ci si abitua alla realtà che diventa un ricordo… un meraviglioso ricordo… e allora chissà se guardando indietro… al tempo passato ci si rende conto di quanto è stato bello… a quanto si è stati felici… chissà può tornare alla memoria il primo giorno che ci si è visti… gli sguardi… i sorrisi… chissà le ore passate insieme… tra baci e abbracci… chissà se ci si ricorderà delle ore passate a parlare.. a dir cose… a raccontarsi… chissà forse torneranno alla memoria i volti che per mesi si son cercati… e si son riconosciuti e vissuti… i  baci… il viversi… la bellezza del  viversi con e nelle passioni… per sentirsi liberi… per sentirsi semplicemente se stessi… chissà…perchè ci si abitua sempre quando qualcuno va via… e ci si abitua per tanti motivi… perchè l’unico modo per andare avanti è rendersi conto di ciò che sta avvenendo… rendersi conto delle proprie emozioni… delle felicità che si vivono… perchè certe volte non ha senso continuare a chiedersi perchè… certe volte non ha senso continuare a scavare… in storie che non trovano la loro luce… che tornano indietro e non vanno mai avanti… che son come i muri… ho visto storie d’amore bellissime finire… ho visto storie d’amore ricominciare… ho visto… ma ho sempre creduto che nessuno può imporre i propri sogni… può solo cercare di viverli… nei migliori dei modi… sognando… ma sapendo sempre che i sogni che si realizzano son sempre pochi! e così si finisce sempre col viaggiare forse Perchè viaggiare è pur sempre una esperienza indimenticabile! ma poi si torna sempre… perchè fuggire non risolve mai nulla serve solo a fermare le ansie e i pensieri e allora o almeno credo ci si ritrovi sempre da qualche parte per esempio Seduti su una panchina… a pensare, riflettere… e tornano così gli amici, quelli che se mai abbiamo un po’ allontanato, perso… ritrovato… già gli amici, quelli veri tornano sempre, non fanno domande… ma sanno farti ridere… E poi ti fanno un regalo… già perchè l’amicizia è sempre un dono speciale…. e il tempo passa… e così capita di esser travolti già chissà perchè ma alle volte basta poco per travolgere la vita di qualcuno… (pensa un libro che può fare!!) perchè come diceva qualcuno “Ogni inizio infatti è solo un seguito e il libro degli eventi è sempre aperto a metà” (cit.)… amare… uno dei sentimenti più belli che possano esistere… su questo sito quante volte ne ho parlato… quando ho presentato a Bari Il lavoro perduto e ritrovato ho pensato a lungo a come raccontare di me, del libro e un po’ di questo spazio… e allora è stato normale pensare che la cosa più incredibile e più che possa capitare ad un uomo è amare ciò che fa… amare il suo lavoro… perchè “El mundo necesita gente que ame lo que hace!” (cit. S. Jobs)… l’amore qualsiasi sia l’esperienza d’amore che abbiamo… e sempre una delle emozioni più belle della vita! e per questo che dobbiamo sempre Innamoriamoci… (innamoratevi) della Speranza!!!

Siate sempre capaci di non accontentarvi di qualcosa meno dei vostri sogni!

One Comment Add yours

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...