PPP

Il Bilancio della Forza del Lavoro è uno strumento che aiuta la direzione del personale nel suo lavoro quotidiano di analisi del personale. Il Bilancio, vuole essere uno strumento che fa delle differenze metodologiche il suo vero vantaggio, infatti attraverso i colloqui, le griglie, gli indici, i risultati; si vuole creare un sistema che permetta all’azienda di entrare nel futuro, ma che soprattutto sia sempre protesa verso il suo futuro, che non abbia paura di entrarci, che non viva di emergenza in emergenza. Ma che attraverso una attenta pianificazione sia in grado di percepire per tempo i vari cambiamenti economici.

Il Bilancio della Forza del Lavoro non è e non vuole essere un insieme di numeri che vengono commentati, ma un momento di analisi, valutazione e formazione dell’intera azienda, che per un attimo rallenta i suoi ritmi per dare Valore a se stessa.

Il Bilancio della Forza del Lavoro si compone di tre parti : il Report di Performance ( formato da una serie di indicatori ), il Report di Valutazione ( valutazione a 360°) e il Report di Pianificazione ( la predizione aziendale ). Il valore del lavoro, oggi come ieri, è formato principalmente dalle Conoscenze dei lavoratori e dall’uso che essi ne fanno all’interno dell’azienda. Il bilancio, nell’era del post-global, diventa uno strumento fondamentale per le strategie di gestione del personale.

La valutazione all’interno del Bilancio non è una pratica meramente burocratica che ha come scopo quello di assegnare un valore numerico, ma è un momento di formazione e di crescita; un momento in cui si possono mettere a nudo le situazioni positive e negative così da poter riprogrammare gli obiettivi. La valutazione è intesa a 360°, ciò significa osservare attentamente: il punto di vista dei clienti e il loro grado di soddisfazione; il punto di vista dei lavoratori che con il valutato collaborano; il punto di vista del lavoratore stesso, e quello della direzione del personale.